Retain Email Archiving

Specs

Tomcat integrato in Retain

  • Retain viene fornito con Tomcat integrato. È necessario installare e utilizzare tale versione di Tomcat.
  • L’installazione su un sistema Retain esistente in cui è in esecuzione una versione standard di Tomcat comporterà la rimozione della connessione Tomcat esistente e l’installazione del sistema Tomcat integrato in Retain.
  • Le istruzioni di installazione sono reperibili nella sezione dedicata.

Requisiti di sistema core

  • Prima di installare Retain, decidete dove installare tutti i componenti. Dopo aver installato i componenti principali e i componenti per il supporto, le caratteristiche e le funzioni di Retain rimangono invariate, a prescindere dalla piattaforma di installazione. I componenti di Retain possono essere distribuiti su server diversi o eseguiti tutti in un unico server. Sono supportati sia VMWare ESX che ESXi, ma i requisiti sono ancora validi e devono essere rispettati.
  • Retain può essere configurato in modi separati che incidono notevolmente sui requisiti del server Retain, sul motore di indicizzazione, sul server database, mentre le diverse ubicazioni stabiliscono le esigenze relative alle risorse. In definitiva, il numero di utenti attivi nel sistema determina le esigenze di risorse del sistema.

Requisiti minimi di sistema

  • Processore dual-core da 3 GHz o superiore
  • Il server richiede 12 GB di spazio libero nella RAM
  • Apache 2.2.x o IIS
  • Database SQL supportato
  • Java Development Kit (JDK) 1.8 a 64 bit
    • Spazio di storage: lo stesso spazio di storage richiesto dal sistema di messaggistica

NOTA: Il sistema Retain richiede un minimo di 10 GB di spazio libero sul disco o entrerà in modalità manutenzione. Retain invierà messaggi di avviso quando lo spazio libero per lo storage, l’indice e il sistema scende al di sotto di 20 GB. I sistemi di messaggistica richiedono uno spazio di storage di gran lunga maggiore rispetto al valore minimo. Per istruzioni su come elaborare una stima dello spazio di storage minimo, gli amministratori devono consultare la sezione pertinente.

  • RAM: La quantità di memoria necessaria varierà in base al carico e all'uso del sistema Retain; in ogni caso, Java si regolerà automaticamente in base alla memoria disponibile sul server. L’impostazione dipende dall’opzione scelta per l’installazione. L’installazione rileva la quantità di RAM e assegna automaticamente i seguenti valori relativi alla memoria:
    • Memoria di sistema inferiore a 16 GB:
      • 8 GB: server e Worker
      • 6 GB: solo server
    • Memoria di sistema inferiore a 20 GB:
      • 12 GB: Server e Worker
      • 10 GB: Solo server
    • Memoria di sistema superiore a 20 GB:
      • 16 GB: Server e Worker
      • 14 GB: Solo server
  • Nei casi in cui è installato soltanto Worker, la memoria è impostata su 3 GB.

Singolo server

  • Server Retain, Retain Worker, Database e Index engine ospitati sullo stesso computer; sono archiviate meno di 500 caselle postali attive. Retain Message Router deve essere installato su un server dedicato nella DMZ.
  • 16-24 GB di RAM

Database remoto

Server Retain, Retain Worker e motore di indicizzazione in un unico server, server database separato:

  • server indice dedicato, server database dedicato, server Retain dedicato
    • 50.000 caselle postali attive
    • Oltre 16 GB di RAM per il server Retain (a seconda dell’ambiente)
    • Database su server appropriato
    • Retain Worker è installato in remoto su ogni ufficio postale del sistema di messaggistica
  • 500-5.000 caselle postali attive:
    • 12-16 GB di RAM
  • 5.000-30.000 caselle postali attive:
    • 16-32 GB di RAM

Versioni di Linux supportate

  • SUSE Linux Enterprise Server 15 (64-bit)
  • SUSE Linux Enterprise Server 12 SP3 (64-bit)
  • SUSE Linux Enterprise Server 12 SP2 (64-bit)
  • SUSE Linux Enterprise Server 12 SP1 (a 64 bit)
  • SUSE Linux Enterprise Server 12 (64-bit)
  • SUSE Linux Enterprise Server 11 (64 bit)
  • Open Enterprise Server 11, 2015 e 2018 (64-bit)

NOTA: Il sistema Retain non richiede soltanto spazio. Dato che vengono archiviati molti file di piccole dimensioni, soprattutto nei sistemi di archiviazione dei dati delle comunicazioni mobili, anche la presenza di un numero sufficiente di iNode può costituire un problema. Le impostazioni predefinite del file system EXT3 sono cambiate in SLE 11. A meno che non vengano apportate modifiche, il file system EXT3 in SLES 11 non sarà più sufficiente per i sistemi di storage di grandi dimensioni. Per informazioni sui limiti e su come risolvere il problema, consultate le istruzioni per configurare una partizione EXT3 con un numero maggiore di iNode. Se si desidera utilizzare un file system sostitutivo, è possibile mitigare i rischi con il file system XFS, che dispone di flessibilità sufficiente.

Versioni di Windows supportate

  • Microsoft Windows 2016
  • Microsoft Windows 2012 R2, 64 bit
  • Microsoft Windows 2012, 64 bit
  • Microsoft Windows 2008 (R2), 64 bit
  • PowerShell 3.0 o versioni successive

Server database SQL supportati

  • MySQL 5.6x o 5.7x
  • Oracle 10/11g/12c
  • MS SQL Server 2008 R2, 2012, 2014. 2016
  • PostgreSQL 9
  • MariaDB 10.x

Porte in uso

  • Retain utilizza molte porte per facilitare le comunicazioni tra i diversi componenti e per comunicare con i vari sistemi archiviati. La soluzione si serve di default delle seguenti porte per i servizi elencati.

Server Retain

  • Il server Retain è il componente fondamentale del sistema Retain. Gli altri processi di Retain comunicano di default con il server tramite la porta 48080. Il server è sempre in ascolto su tale porta, a prescindere da come potrebbero essere configurati altri componenti per la comunicazione (ovvero, porta SSL 443).
  • 48080 (TCP) Richiede accesso in entrata se sono presenti processi Retain in esecuzione su un server esterno diverso da quello su cui è ospitato il server Retain.
  • Il server richiede accesso in uscita se il server di generazione dei rapporti e di monitoraggio è stato installato su un server esterno a quello su cui è ospitato il server Retain. Vedere anche i componenti di Reporting e Monitoring in questo articolo.
  • 48009 (TCP) La porta AJP (Apache JServ Protocol) è utilizzata per la comunicazione tra il server Web e Tomcat. Dato che entrambi i componenti devono trovarsi sullo stesso server, non ci sono requisiti di accesso relativi alle porte esterne. 80/443 (TCP-HTTP/HTTPS) Richiede accesso in entrata per raggiungere l’interfaccia Web del server.
  • 25 (TCP) Richiede l’accesso in uscita per consentire al server Retain di inviare notifiche e-mail relative a errori del server, stati ed errori dei lavori. Accesso in uscita alla porta Database Management System (DBMS). Dipende dal sistema di database in uso. Vedere la sezione “Sistemi di gestione dei database” in questa pagina.
  • In base ai moduli utilizzati, sarà necessario aprire altre porte sul server che ospita il server Retain.

Retain Worker

  • Retain Worker è il componente che estrae i dati dalle origini di messaggistica, ovvero un sistema e-mail, un’applicazione di social media o un dispositivo mobile.
  • 48080 (TCP) Richiede accesso in uscita se si trova su un server esterno al server Retain.
  • 80 o 443 (TCP-HTTP o HTTPS) Richiede accesso in entrata per raggiungere l’interfaccia Web di Worker
  • In base ai moduli utilizzati, sarà necessario aprire altre porte sul server che ospita Retain Worker. In alcuni casi l’archiviazione verrà eseguita sui server che ospitano il sistema di messaggistica Retain.

Retain Message Router

  • Message Router è destinato ai clienti del modulo Retain for Mobile. Message Router si collega con i dispositivi mobili per gestire l’inoltro dei registri dei messaggi SMS e la configurazione dei dispositivi BBMP. In genere risiede all’interno di una DMZ.
  • 443 (TCP) Richiede accesso sia in entrata che in uscita a Internet e al server Retain.
  • 111/2049 (UDP/TCP) per servizi client NFS. (Necessario solo se non si utilizza REST) Richiede accesso in uscita se Worker non si trova sul server Message Router, in modo che i registri possano essere collocati sul server di Worker. È possibile utilizzare Samba, ma NFS sembra più affidabile.

Affinché NFS funzioni correttamente, potrebbe essere necessario valutare l’utilizzo di altre porte.

Server Retain Reporting and Monitoring

  • Questo processo è una nuova funzione di Retain v3.4. Consente di archiviare i servizi di monitoraggio e generazione di rapporti relativi ai server e alle operazioni. Non è installato di default se non viene selezionato durante il processo di installazione.
  • 48080 (TCP) Richiede accesso sia in entrata che in uscita se si trova su un server esterno al server Retain.
  • 80/443 (TCP) Richiede accesso in entrata per raggiungere l’interfaccia Web del server R&M.
  • 25 (TCP) Se si trova su un server esterno al server Retain, richiede accesso in uscita.

Retain Stubbing Server

  • Retain Stubbing Server è il componente che fornisce servizi di stub al server Retain. È raramente utilizzato o installato dai clienti. Per un elenco dei vantaggi e degli svantaggi, consultare la guida utente e la guida di amministrazione.
  • 48080 (TCP) Richiede accesso in uscita se si trova su un server esterno al server Retain.
  • 80/443 (TCP) Richiede accesso in entrata per raggiungere l’interfaccia Web di Stubbing Server.

Sistemi di gestione dei database

  • Di seguito sono indicate le porte utilizzate di default dai sistemi di gestione dei database. Le porte possono essere configurate all’interno di tali sistemi. Richiede accesso in entrata per il server database e accesso in uscita sul server Retain.
  • MySQL: 3306
  • Microsoft SQL: 1433
  • Oracle: 1521
  • PostgreSQL: 5432

Browser supportati

  • Internet Explorer 10+ (NOTA: terminato il supporto Microsoft per IE10 (12 gennaio 2016), Retain offrirà un supporto limitato per IE10)
  • Firefox 34+
  • Chrome 39+

Sistemi di posta elettronica supportati

Office 365:
  • 443 (TCP) Richiede accesso in uscita. Retain utilizza il protocollo SSL per eseguire la connessione a Office 365 e autenticare la registrazione degli utenti in Retain.
  • 80/443 (TCP) Richiede accesso in uscita all’applicazione server proxy Retain for Social Media. Retain stabilisce una connessione http e richiede i “pacchetti”. Vedere anche il componente server proxy Retain for Social Media (RSM) in questo articolo.

Requisiti di Micro Focus GroupWise

  • 7191 (TCP) Richiede accesso in uscita per consentire al server Retain di effettuare il download della rubrica. Questo è il valore di default della porta SOAP utilizzata dai POA GroupWise. Il valore può essere configurato e dipende dall’impostazione dell’agente POA in GroupWise.
  • GroupWise 8.01 o versioni successive (8.01, 2012, 2014, 2014R2, 18).
  • La porta SOAP deve essere abilitata su tutti i POA nei quali cercare i messaggi.
  • SSL è supportato, ma incide molto sulle prestazioni.

Exchange

  • 80/443 (TCP HTTP/HTTPS) sul server di Worker. Richiede accesso in uscita. Il processo di individuazione automatica tenterà di utilizzare il protocollo https sui server CAS per collegarsi alle caselle postali di Exchange. Se l’operazione ha esito negativo, verrà utilizzata la porta 80 come ultima risorsa. Se Exchange/l’individuazione automatica/EWS sono configurati correttamente, è necessaria solo la porta 443.
  • 3268 o 3269 (TCP). Richiede accesso in uscita. Il sistema usa una di queste porte per le ricerche LDAP nell’host del catalogo globale, che è il server database primario per Active Directory.
  • Porta 3268 per elementi non cifrati e 3269 per SSL (consigliato).
  • 53 (UPD). Richiede accesso in uscita. È la porta utilizzata dal servizio DNS. Retain esegue le ricerche DNS durante il processo di individuazione automatica.
  • Exchange Server 2013
  • Exchange Server 2016

Modulo G Suite

  • 443 (TCP) Richiede accesso in uscita per il server (sincronizzazione della rubrica) e Worker (che tenta di utilizzare l’API di Gmail per l’archiviazione; se l’operazione non va a buon fine, viene ripristinato il protocollo IMAP, che richiede la porta 993 come descritto di seguito).
  • 993 (TCP). Richiede accesso in uscita solo per Worker. In alcune circostanze, Worker può iniziare a utilizzare IMAP su SSL quando richiede messaggi e-mail a Gmail.
release-rel-2019-7-1-2248 | Wed Jul 10 03:59:45 PDT 2019
2248
release/rel-2019-7-1-2248
Wed Jul 10 03:59:45 PDT 2019